Attualità

CEDAW

CEDAW: una concezione esigente di eguaglianza

Secondo l’articolo 1 della Convenzione, l’espressione ‘discriminazione nei confronti delle donne’ mira ad ogni distinzione, esclusione o restrizione fondata sul sesso che a per effetto o per scopo di compromettere o distruggere il riconoscimento, il godimento o l’esercizio da parte delle donne dei diritti umani e delle libertà fondamentali nell’ambito politico, economico, sociale, culturale, civile o in qualsiasi altro settore.… Leggi di più →

Condividi: Email this to someoneShare on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedIn
PhumzileMlamboNgcuka

Phumzile Mlambo-Ngcuka

Abbiamo preso in rassegna varie biografie, soprattutto delle donne che in questi ultimi anni hanno cambiato il volto dell’ONU, anche se non sono così conosciute quanto merita l’intensità e l’efficacia del loro percorso. Continuiamo, allora in questa ‘scoperta’ che è anche d’ispirazione. Phumzile Mlambo-Ngcuka è l’attuale Executive Director di  UN Women. Precedentemente è stata una donna politica del Sud Africa,… Leggi di più →

Condividi: Email this to someoneShare on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedIn
thisisgender-CEDAW

Pratica dell’intersezionalità: all’intersezione delle discriminazioni strutturali

L’approccio intersezionale della discriminazione è utilizzato dalla CEDAW per disvelare le discriminazioni strutturali a cui alcune donne sono particolarmente esposte e che le rendono più vulnerabili a violazioni che sono condannate dalla convenzione. Il metodo intersezionale si fonda sull’importanza della ‘messa in contesto’ della situazione complessa nel momento dell’analisi e dell’identificazione del fenomeno o dell’atto discriminatorio. In breve: da un’analisi… Leggi di più →

Condividi: Email this to someoneShare on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedIn
alma_mater

All’università

“Ateneo sempre più tabù per le donne. Si laureano in tante ma non vengono assunte. L’Università di Bologna in media con l’Italia: da 6 donne su 10 al momento della laurea, la presenza femminile passa ad un misero 20% tra i professori ordinari. Per usare le parole di Eugenia Lodini, ricercatrice dell’Università di Bologna, le ragazze sono in testa per iscrizioni,… Leggi di più →

Condividi: Email this to someoneShare on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedIn
lexop

LEXOP

Le violenze maschili contro le donne nelle relazioni di intimità sono il problema di violenza di genere più diffuso a livello globale. L’Italia è uno dei Paesi europei con il maggior numero di violenze e femminicidi perpetrati da partner o ex partner. Complesse dinamiche interne al rapporto interpersonale spingono, talvolta, alcune donne a non lasciare l’uomo violento per molto tempo,… Leggi di più →

Condividi: Email this to someoneShare on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedIn
hilary

L’apporto dottrinale di Hilary Charlesworth

Concentriamoci su un’opera recente e di grande valore epistemico: Sesso, genere e diritto internazionale di Hilary Charlesworth. Iniziamo dalla biografia dell’autrice, professoressa all’università nazionale australiana presso cui dirige il Center for International Gouvernance and Justice in the Regulatory Institutions Network, Hilary Charlesworth è autrice di numerose opere di diritto internazionale ed è riconosciuta nel mondo intero come eminente internazionalista e… Leggi di più →

Condividi: Email this to someoneShare on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedIn
foyer

Osare essere madre

Abbiamo dato conto di tutti i punti di vista del dibattito che ruota attorno alla dimensione femminile che spesso è fatta oggetto di dibattiti politici e ideologici, ben lontani dall’idea di libertà di scelta che si vorrebbe ‘affermare’ in linea con il desiderio reale di ogni singola donna di decidere per sé, senza pressioni, per la realizzazione della propria vita.… Leggi di più →

Condividi: Email this to someoneShare on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedIn
sempre lavorato

Le donne hanno sempre lavorato

Questa idea di sfatare la ‘novità’ delle donne al lavoro o di vederla come ‘moderna’ quasi come se prima di una certa data non esistesse dal punto di vista ideologico e mediatico è molto interessante. Ed è ripresa da numerosi studiosi. È il caso di Sylvie Schweitzer – professoressa all’università Lumière-Lyon- che ha applicato l’approccio storiografico al lavoro femminile e… Leggi di più →

Condividi: Email this to someoneShare on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedIn
donne al lavoro

Donne al lavoro. Una rivoluzione in compimento

A più riprese, durante questi mesi, abbiamo fatto riferimento e citato l’approccio scientifico di Maria Letizia Pruna – esperta di sociologia economica – per analizzare la presenza delle donne all’interno del mercato di lavoro. In effetti, i paradigmi interpretativi e sistematici individuati da Maria Letizia Pruna sono chiavi di accesso chiare e esplicative del funzionamento dei processi storici, ma anche… Leggi di più →

Condividi: Email this to someoneShare on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedIn
femme mère

Essere donna e non essere madre

Comunque si voglia porre la questione, la determinazione di sé e la vita comportano anche le donne che non sono madri. Un assunto pacifico. Se non lo avvertite pacifico, insistete a dare un valore funzionale al corpo e all’esistenza femminili. Una volta affrontati i dibatti sulla procreazione assistita, sulla libertà all’interruzione di gravidanza, sulla contraccezione, sull’adozione, sugli orientamenti sessuali, sul… Leggi di più →

Condividi: Email this to someoneShare on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedIn